The Place 2 B

 

 

Annunci

C’è chi ama le rime

C’è chi ama le rime
quella in ore è ancora la migliore
si può attaccare a cuore
ma se cuore != amore
allora cuore = dolore
se invece cuore == ardore
allora cuore = sudore.
E sulla pelle, si sa, sudore = bruciore.
Che ci voglia un estintore?
Si, un estintore
e dal bruciore puoi tornare vincitore.

Ama il poeta per quel che è

https://www.larecherche.it/testo.asp?Tabella=Poesia&Id=53161

 

Ama il poeta per quel che è,
Lui non è i versi che scrive,
è un solo un uomo, o una donna.
Finge,
inventa sorgenti inesauribili
acqua che sgorga chiara
da bere con le mani
e lunghi viaggi per arrivarci
che non finiscono mai.
E poi è solo il tuo sesso
umido di gioia
come sorgente dissetante.

Inventa giardini incantati
e cespugli
e pozzi dei desideri
E poi è sempre il tuo sesso.

Inventa colline e avvallamenti
meraviglie accarezzate dal sole o dalla pioggia
ma i sentieri per arrivare alle colme non finiscono mai.
E poi è solo il tuo corpo
un corpo che un giorno ha sofferto,
o gioito,
gioito così tanto che è esploso in parole e versi
ricadute come braci a incendiare i fogli.
Un corpo che ha fatto gioire il suo.
Un corpo che forse neanche esiste.
Ma l’ ha fatto ammalare d’ esistenza.

I suoi versi ne sono solo l’ anamnesi.
L’ ombra della luce.
E la luce non arriva mai.
Dal buio vede la luce dei suoi desideri,
assomigliano solo ai tuoi.

 

“Il tuo corpo è un paese delle meraviglie”