Qualche anno in meno

Non tanti eh, facciamo una quarantina.
Potrei portarti ancora nei camerini dell’ Ariston
niente di grande o artistico o poetico,
L’Ariston in quel di Bresso,
balera di ingaggi giovanili.
Si suonava cielo grigio su
and ticket to ride.
Ma gli intervalli in camerino, chiusi
lì sì che c’ era poesia
nel cercarsi e scoprirsi
nel dirsi si.
Finche qualcuno bussava,
Cosa faì? — Io? Il meccanico!
era ora di ricominciare il canto.
Oggi ce li ho grigi su
e cielo grigio giù
ma posso ancora portarcela ogni volta che voglio.
Nella mia mente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...