Per una sera al mondo

Solo per una sera in questo mondo
scegli l’abito più bello
dal guardaroba segreto dei sogni più arditi
e uno di quegl’intimi minuscoli
leggeri e trasparenti
che non lasciano segni sull’abito.
Ma pensando a me.
Poi passa allo specchio, ancora nuda
e guardati
ma pensando a me,
non c’è abito migliore per quella sera.
Ci vestiremo di quei sogni più arditi e segreti
dove ti fai sentire gemere e sospirare
in questo nostro mondo.
Faremo poi un altro mondo
e altri mille ancora.

Uno per ogni sera al mondo.

https://www.larecherche.it/testo.asp?Tabella=Poesia&Id=60300

Immagine Vincenzo Trotta – Valentina (Guido Crepax)

Swimming in a rose dream

Il lago era rosa stanotte, con riflessi di porpora,

come quei mari che prendono il colore dalle alghe.

Certo è strano il lago rosa,

che il suo colore è il verde, o l’azzurro,

e anche il nero profondo e silenzioso.

Tutto il resto era del solito colore

i monti salivano verdi verso l’azzurro,

solo l’aria pareva prendere i riflessi dell’acqua,

delle grandi onde si alzavano intanto,

come vele sulla superficie.

L’aria era come un’aurora

quei due sulla riva ci nuotavano dentro

bevendo ogni respiro

lasciandosi penetrare la bocca e il cuore.

Poi, forse sazi, si sono immersi.

E lì mi sono svegliato.

E non so di che colore è il lago oggi.