Eppure, nonostante la gente, tutta questa sabbia ha un che di desertico.

(ognuno in fondo perso dentro ai fatti suoi)

Ci sono anche vecchie impronte di zoccoli di cammello, e datteri pelosi appesi ai rami secchi.

Ma è solo il normale sfaldamento dei corpi al sole.

Annunci

Giro vagando

È solo un piccolo paesino sulle sponde

di un piccolo lago

quattro case e un solo sentiero

che va sulla riva.

E non è l’ uomo non è il ragazzo

che va girovagando

non è la ragazza carina

che si affaccia al balcone a guardare.

Forse le assomiglia un poco

forse non è neanche lei,

forse è solo vestita degli stessi colori.

Si affaccia una signora al balcone

dentro ha gli stessi colori

ti guarda passare vagando

ma sì forse non è neanche lui

così rientra nelle sue stanze

ha un baule che le racconta di lei.

Dietro ogni foto una data

sopra ogni data una foto,

e un vestitino leggero.

 

http://www.larecherche.it/testo.asp?Tabella=Poesia&Id=54203

Gioielli Rubati 47: Gary J. – Maria – Luca Parenti (Yok) – Ivanna (I.P.) – Maria Allo – Chiara Marinoni – Franco Bonvini – Franz.

almerighi

ALLA DOLCE MEMORIA DI JOAO GILBERTO, MUSICISTA E POETA, INVENTORE DELLA BOSSANOVA

tagli di carta

Come i neutrini diventano un campo di Higgs per l’espressione dell’amore astratto

Ombre ci nascondiamo dal sorriso di dio in quest’aria rarefatta

Gli angeli ci colorano con le matite mentre giriamo e giriamo

quindi siamo costretti a decadere con il tempo sulla dignità

cadendo attraverso la vita senza una rete di sicurezza

esposti dall’esistenza dell’amore
(trad. mia)

come neutrini in materia di Higgs espressione di un amore astratto.

Ombre ci nascondiamo dal sorriso di Dio in quest’aria rarefatta.

Angeli ci colorano con matite, mentre ci torciamo e rigiriamo.

tanto che siamo costretti con il tempo a cadere per dignita’.

nella vita senza rete di protezione

Attestati dall’esistenza dell’amore.
(trad. non letterale di Anna Leone)

di Gary J., qui:
https://steele646.wordpress.com/2019/06/25/paper-cuts/

*

Come nulla fosse – malinconia d’estate

Nelle notti d’estate
l’aria fresca mi commuove:
se solo…

View original post 377 altre parole

La gentilezza di Franz Kafka

words and music and stories

453px-Girl_with_doll_German_ca_1800                    🎎 La gentilezza di Franz Kafka 🎎  (nato a Praga il 3 luglio 1883)

Un anno prima della sua morte, Franz Kafka stava passeggiando nei giardini berlinesi di Steglitz Park insieme a Dora Dymant, la sua fidanzata, quando vide una bambina che singhiozzava disperata. I due si avvicinarono e le chiesero se si fosse persa, ma la bambina rispose che non era lei, ma Brigida, la sua bambola preferita, a essersi persa.
Per consolarla lo scrittore le raccontò che Brigida era partita per un viaggio, ma che non si era dimenticata di lei, anzi le aveva già scritto una lettera. Purtroppo l’aveva lasciata a casa, ma il giorno seguente gliel’avrebbe consegnata
Rientrato a casa, si mise con impegno a scrivere la lettera nel tentativo per portare un po’ di sollievo a quella piccina sconsolata.

Il giorno seguente lesse alla piccola…

View original post 263 altre parole

..un dispaccio..

..un compleanno

Non di questo mondo

ne aveva per tutti, questo è il mio:

lunghe ali

Lunghe ali per lungo alto volo.

“…non resterò senza un mistero senza una fiaba
senza un trasalimento e mano con mano
mi porterò dove il lupo gioca con l’agnello
e le donne sono belle ogni alba più splendenti
e amano gli uomini e le donne e i bambini
e i bambini non sono angeli sono uccelli
in lenta migrazione…” 

Narda Fattori

View original post