Sulla statale del lago

Costeggiavo la statale di un lago dove non son mai stato
sulla sinistra i soliti monti e le colline,
i campanili persi nel biancazzurro cielo
e sotto tutto il verde giallo di sole.

E’ stato un attimo,
un attimo lungo una vita o più
un attimo in cui non ero io,
non ero io a guardare tutta quella bellezza,
quei campanili nel biancazzurro sopra al verdesole.
Non era un semplice immaginare d’essere in un altro cuore
ero proprio un altro cuore che tutta quella bellezza aveva già visto.

Quando poi il lago è apparso a destra,
e una vela bianca che attraversava gli alberi si è ripresa l’attenzione
ero ancora io a guardare.

Mi son fermato per la solita foto
più avanti in un posteggio dove non son mai stato
sotto c’era la Dora mai vista ma sembrava volesse essere rivista
più avanti ancora qualcos’ altro di mai visto ma che dovevo rivedere,
e svoltato l’angolo era proprio lì.

2 pensieri riguardo “Sulla statale del lago

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...