Innocenza annegata

Perché di Follia sono colma (Alda Merini)

Voglio il tuo manicomio e la tua fame,
voglio le tue parole e le usanze strane,
strisciata e strappata
su un libro d’esistenza,
dammi tu la foglia che mangia questa storia.
Dammi questo vaso di Pandora puttana,
dammi un ricciolo del tuo capo, mia madama.
Ho un coltello appeso all’orecchio,
e quando mi volto mi taglia il collo. Sanguino.
Ma io voglio morire di un coltello sconosciuto,
voglio reprimere il fiato della gente,
per il giorno che verrà,
quando, prima di farmi mandare via,
t’avrò incontrata, segregata e liberata
da queste parole da pazza,
perch’io d’innocenza mi sono annegata.
(Alda Merini)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...