Sheherazade

Lascio il fairplay nella mia tana nuda,
seguo la scia dei bar come una lupa,
cerco uno sguardo, un′anima, un richiamo
che giri fuori orario, come uno sguardo umano
che ha fame d’aria e che mi mangerà

Io me ne vado e non ho santi da pregare
che non c’è un dio che ci protegga dal dolore
com’è difficile volerti da morire
e non morire…

Il mio trenino va
riparte per magia
si lascia dietro i miei deserti
i sogni dati per dispersi
e ritrovo energia
rinascono da te
dal soffio di un′idea
da un desiderio… fin che c’e′

Bello, bello amore
amore bello che nessuno può negare
ti vogliamo eterno
t’imploriamo in ginocchio di restare
non andare via, che ci fai morire
bello, bello amore
amore bello da volere, da sognare
come un paradiso senza pace scorri nelle vene
dolce malattia ch’è volersi bene

Tu, coi baci tuoi mi accendi ma non basta
quel che resta non mi basta sai
perciò Vorrei.
Potresti mai?

Le calze nere
il latte bianco
e già si può vedere
che piano sta montando..
Sarà bello, bellissimo, travolgente
lasciarsi vivere totalmente
dolce, dolcissimo e sconveniente.
Coi bei peccati succede sempre.

E intanto al bar io lavo i bicchieri
la gente beve vino, fuma e grida
fan battute oscene e vogliono che rida
io sono stanca ma ho voglia di cantare…
Canto e mi sembra già
di essere una regina..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...