Due gocce di stupore

Esce la sera con la sua scatola di colori
smalti, rossetti e ombretti per fare l’anima arcobalena
poi con due gocce di stupore si dimentica di sè
ed in quel sè ci sei compreso te.
Io resto in attesa che appaia come belva dal buio
per entrare in qualche sogno
Un sogno dolce ma di così spalancata ferocia,
e lacerante bellezza.
ma lei si aggrappa e appende a qualche stella
con le corde strette del mio desiderio
io ancora resto a guardarla roteare come un astro
e a inventarne i movimenti.
La lascio dondolare su nel cielo
legata ai pensieri miei
così vicina che si può toccare
le stelle forse sono led e il bagliore è fumo.
Il corpo suo è il pensiero mio
lo slego e lancio su, nel cielo come un lampo a illuminare
poi si spegne e muore
ma non lo fa mai davvero
muore di una piccola morte momentanea.

3 pensieri riguardo “Due gocce di stupore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...