Le cose sognate

E’ che a settembre la nebbia sale lenta dal lago a una certa ora
nei giorni senza sole e senza lei
sembra sciogliere i profili dele cose
e il pensiero si fa liquido d’acqua
a volte calmo come lei
a volte cascata altissima o fiume impetuoso
bianco e spumeggiante
che si getta in quel pozzo nero che è il lago di notte.
E’ l’ora in cui appaiono le cose sognate
le cose pensate, in forme invisibili di pensiero
che si spandono come ricordi sull’acqua scura
liquide ma allo stesso tempo così vere.
Ma da sempre i bimbi giocano alle rive
li puoi vedere anche nelle notti più buie
e stai certo arriveranno, con le loro madri
appena sorge il sole.
Deve solo passare la notte
quando la nuova luce separerà le cime dal cielo
come lama di luce frastagliata
e ricostruirà i profili solidi.

Un pensiero riguardo “Le cose sognate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...