Incanti

Ieri sera era un cielo pieno di lampi
e luci vivide tra nuvole scure
rivelanti le curve dei seni o i fianchi
l’altra ancora la tua mano (o forse era la mia?)
piena di profonde carezze.
Ogni sera ci sei tu
l’ ombra che accarezzo (o si accarezza?)
l’ombra che illumino con veloci lampi
l’ombra che vedo nuda e bianca e senza volto.
E’ un’offerta d’incanto
non promessa futura ma presenza quotidiana
che incendia l’ anima e il corpo
dammi ancora la Tua mano
come fosse un lago calmo che ogni fuoco spegne.
Poi potrò andare ai sogni
per rivederti ancora e ancora
senza nuvole scure.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...