Passando

Forse scrivo per mettere una spunta ai giorni andati
compresi quelli di cui non ho memoria
e che però so pieni di musica e colori
forse invece per sognare quelli futuri
mentre l’oggi passa furibondo
come passa agosto con il suo calore
mentre si entra nell’autunno con il suo colore.
Scrivo di fonti e di cascate
torrenti che scendono veloci al lago
lei alle fonti e nuda sotto le cascate
somiglia a quei torrenti impetuosi
negli occhi ancora il verde delle foglie
che si faranno presto di mille colori.
Non è con gli occhi che già vedo quei colori
come non è con gli occhi che già vedo lei
cadranno poi le foglie, questo è sicuro, e resteranno nudi gli alberi
di lei nessuna sicurezza ma io la vedo già.
E gira, gira lenta e scalza nella nudità
come girano le foglie mentre cadono giù
gira, gira lenta e scalza come nel vuoto di una cornice
ecco, s’inchina, salta, poi non si vede più.

Un pensiero riguardo “Passando

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...