Lacerante luce

MasticadoresItalia // Editore: J re crivello

By Franco Bonvini

Mi sono sporcato un po’ di terra
sdraiandomi tra i ciclamini, e le foglie morte e vive.
Mi sono sdraiato a guardare il cielo
e la luce che entrava, lacerante, dai rami
negli orecchi un tuono rombante d’acqua
e presenze intorno, che mi abitano e abiteranno
tutte nella stessa luce.

Proprio qui
qui dove ero venuto per stare da un po’ da solo.

View original post

5 pensieri riguardo “Lacerante luce

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...