Giorni affaticati e oppressi

Eppure cerco ancora gioie e bellezze in questi giorni affaticati e oppressi
lo chiedo alla sorte, se per caso le ha viste, dietro le porte di qualche segreta stanza.
E ne vado in cerca, anche salendo per le mulattiere che vanno ai monti
alle cime a cui chiedo da dove verrà l’aiuto.
Salgo per sentire la stessa fatica e oppressione in petto e dirgli che non mi batterà
vedrà, arriverò alla colma, anche con l’ anima trafitta da una spada d’angelo,
certo è servita qualche fermata, che il fiato manca
fermate come stazioni lungo il viaggio
e ogni stazione un pensiero.
Da lassù poi si vede il lago, e le case, i tetti i muri
e sopra forme bianche nell’ azzurro
pare proprio una bella cartolina se non sai cosa c’è dietro i muri.

5 pensieri riguardo “Giorni affaticati e oppressi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...