Mamma guarda dall’alto

Davanti casa mia prima che ci costruissero c’ era un terreno incolto
ci cresceva quell’erbaccia che qui chiamiamo sancarlini
alti, un metro è più, più di noi bambini e bambine, con un buon profumo.
Forse Artemisia volgare.
Ci si entrava a giocare, si tracciavano sentieri e strade appiattendoli
come un labirinto, e al centro una piazzetta con magari un palaid preso in prestito a mamma.
Era un rifugio, lì nessuno ci poteva vedere e si passavano bei pomeriggi sotto il sole
ma casa mia era un palazzo di sei piani, mamma stava al quinto
e al rientro mi chiedeva la diagnosi della Luisa
“alura, ma la sta la Luisa?”
Per fortuna la Luisa abitava da un’altra parte.
Ma mamma ancora viene a chiedere qualcosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...