come sposa allo specchio (rettifica)

Sbagliavo
è proprio il suo svelarsi l’arcaico mistero che non so dire.
E la sua nudità è lo specchio dove mi guardo
al tempo stesso breccia aperta verso il suo rifugio
dove non ha paura.
E’ abbracciare la vita sognata
è sentire il profumo del corpo del sogno
ma il sogno è il suo
ha sesso come un frutto di mare saporoso
e altrettanti ai seni, come mandala.
Ecco, ostriche, da succhiare
ma quelle di un sogno
magari quelle sulla via del mercato a Nizza
nei ristorantini di Cours Saleya
mentre all’ angolo della via il trombettista suona la vie en rose.
Il cielo nascosto oltre la luce dei lampioni
e oltre le case il mare, e le stelle
la sabbia e le conchiglie nei lunghi capelli.
In cielo fuochi d’artificio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...