Amore da mangiare

Mi riposo nelle immagini di lei che passano
nel cielo biancazzurro marzolino
scorrono come linfa
in seni gonfi e azzurre venature.
Bocca ai capezzoli
come ne uscisse amore
amore da mangiare e bere.
Si anima, non più statica, al variare delle nuvole
serpeggia tra la luce e si fa audace
mentre passa sulla labbra con la lingua una carezza.
Precipita in gocce rosse
come petali di rosa a forare la neve
poi rispunta bucaneve
così solo per dire
per dire che presto farà primavera.
Si ricompone intera
una ogni corolla, intera
con l’intimo dello stesso colore.
Illuminata dal sole il cielo la rivuole
si trasforma in luce e vola.
Poi capita sempre che piove.

6 pensieri riguardo “Amore da mangiare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...