Quello che avrò

Il vissuto è forse quello che più conta
insieme con l’ affondarci le radici da questo vivere.
Così vado al bosco perchè qualcuno mi ci portava,
e lo so che non lo trovo
ma ricordo i giorni, felici, la gioia
il caldo sulle gambe nude e l’odore delle eriche
la bimba che ha paura dei ragni
il bimbo con l’ archetto e le frecce e l’odore del sottobosco,
la sua spalla liscia.
Quello che cerco è il bimbo sperduto in questa vita stordita.
E poi ci porto i figli, e i nipoti
perchè lì sono stato felice
perchè lì loro torneranno a cercare i bimbi sperduti.

Il vissuto e il vivere,
poi uscendo dal bosco affonderò i rami nel vivrò
che sia vero o non vero, come i sogni, anche quello importa
e la sua spalla ruvida.

Fake di foto mia

7 pensieri riguardo “Quello che avrò

  1. Ritrovare nei luoghi del vissuto quelle gioie spontanee e affettive del passato, che si vorrebbero trasmettere anche al nostro caro dintorno…
    Versi apprezzati, buon pomeriggio e un saluto, Franco, silvia

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...