Monelle montagne

Cantale appena puoi
canta delle tue montagne monelle
sedute all’ orizzonte, divaricate
come tante ragazze spudorate
Canta di come brillano, di ghiaccio e neve
hanno la testa nell’ azzurro tra le nuvole
e tra le nuvole sbirciano se ci sei.
Lo sanno che non hai corda, e chiodi
e nemmeno esperienza
e non ci andrai
ti guardano aspettare la sera ai loro piedi
per vederle svanire nel buio.
Cambiano vestito tornando, fedeli, a ogni stagione
cambiano profilo e aspetto e colori.
Ma è con la neve che sembrano enormi seni bianchi di donna
venati d’azzurro, di acqua sorgiva che cade
e le fanno madri,
madri di tutti i mari.

6 pensieri riguardo “Monelle montagne

  1. pensa… io che sono a Roma, dalle mie finestre vedo la montagna piena di neve! (è il Terminillo).
    Sicuramente sono una privilegiata. Non è da tutti vedere le montagne dalle finestre, a Roma!

    belli i tuoi versi. Dichiarazione d’amore per i monti!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...