Dentro gli occhi

Cosa vedi quando guardi il lago non lo so
ma posso dirti cosa vedo io
vedo il tempo farsi eterno
vedo il bimbo che gioca nell’ acqua
e il nonno sulle rive bianche di neve che lo guarda.
Non ci sono ore più belle di altre
che sia mattino di sole o bianco di nebbia
o notte scura e nera coi monti invisibili nel cielo
sono tutte qui, dentro gli occhi, insieme
nient’altro attorno, sei sempre solo quando guardi il lago.
Forse però un’ora c’è
quando il lago s’indora, che il sole sta per scendere oltre i monti
e cade obliquo nell’ acqua
allora i monti sembrano grembi di madri
con bimbi attaccati al seno
e c’è la stessa pace.
Sarà che ho questi occhi acquosi di lago
dentro i quali lei si è fatta isola eterna
sulle cui rive gioca mia madre bambina
e la notte lascia graffi di luce nell’acqua nera.
lì dentro non sono il nonno che guarda dalle rive bianche di neve
ma il figlio, e c’è una gran pace
proprio come sotto un immenso cielo stellato che si riflette nel lago.

2 pensieri riguardo “Dentro gli occhi

  1. E’ solo nell’ora del crepuscolo, quando sembra acquietarsi ogni angolo della natura, che le acque del lago lasciano riemergere immagini fantastiche dolci, e affettive, per rinfrancare l’anima…
    Versi molto belli, buonanotte, poeta…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...