Figlio di un canto

Quando mia madre cantava
sulla passeggiata dal vecchio molo
a Villa Geno
stava creando gli occhi, e i capelli.

Quando mia madre cantava
già aveva in cuore le mie colorate vie.

Quando mia madre cantava
la vita era davvero rosa
tra i cespugli di ortensie e rose
risuonava già una chitarra rossa.

Oggi lo sento ancora quel canto nell’ aria
e parole ci danzano sopra.

Vienimi ancora in sogno stanotte
cantami quel canto antico
che canto ogni giorno.

“C’est elle pour moi, moi pour elle dans la vie…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...