Braccia di vento

Era proprio così, come quella notte, ricordi?
Il vento scendeva correndo tra gli alberi fino alle pianure
e piegava l’erba e i fiori,
le margherite, i narcisi,
i ciclamini.
Poi d’improvviso mise braccia di bimbo e ne colse uno,
il più bello.

Stanotte era così
il vento scendeva alle pianure correndo tra gli alberi
fino ai prati rosa di lilith
ma mise braccia d’uomo e la prese alla schiena
alla schiena e ai fianchi agitati dal vento.

E il bimbo saltò l’ostacolo.

Un pensiero riguardo “Braccia di vento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...