A volte manco per tanti giorni

Avevano aperto i cancelli
ci si poteva spingere fino al lago, avevano detto,
e così l’ ho fatto.
Non subito, che chissà se fuori tutto era come prima
ma l’ho fatto
e poi sono arrivato davanti al lago
sono arrivato davanti al lago e non c’era nessuno
nessuno tranne un bimbo smarrito dentro me.
Guardava tutta quell’ acqua sparire in fondo, dietro la curva
e mi diceva guarda com’è bella
ma io a chi lo dicevo?
Lui già lo sapeva da sempre.

Allora gli ho detto ma lo sai perchè è così bella?
perchè ieri era alle sorgenti alpine
a giocare tra le rocce
a correre e saltare e rotolare
adesso è qui davanti, calma, e sembra ferma
ma presto sarà al mare.
E’ bella perchè un giorno è tutta schizzi e brillii
risa e giochi
un altro è malinconia di nebbia
e ci sono notti, quando la luna manca, che non la vedi
a volte non la vedi per tanti giorni
che quasi te la scordi.

Ma poi ci troviamo sempre qui
qui dove l’acqua non resta
qui dove anche lei s’è fatta d’acqua
e a volte ride e gioca
a volte è malinconia di nebbia
a volte non la vedi per tanti giorni.

Ci troviamo sempre qui, gli ho detto,
dove l’acqua non resta
dove lei trova sempre un modo per dirti che gli manchi
quanto lei a te.

 

https://www.larecherche.it/testo.asp?Tabella=Poesia&Id=59577

Un pensiero riguardo “A volte manco per tanti giorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...