E poi s’è aperta come un fiore

https://www.larecherche.it/testo.asp?Tabella=Poesia&Id=59096

 

Già l’avevo immaginata
ogni volta che salgo per sentieri e mulattiere dei cari luoghi
e ogni volta è  il suo desiderio che toglie la fatica.
Il desiderio della visione alla fine del sentiero.
E alla fine si apre, la visione,
come un fiore indifferente al temporale
ed è più di quello che avevo immaginato
sempre nuova di colori
adesso verde di alghe in fiore
poi blu di cielo riflesso
e bianca, come l’acqua che scende sui fianchi del monte
bianca, come le nuvole.

Le nuvole poi , sembra basti allungare un braccio
un dito
per un tocco
un lampo
una scintilla.

Da qui, oggi, non si vede
e solo immagino di che colori veste
ma so che è là, più bella dell’immaginazione,
là, alla fine di qualche sentiero.

E alla fine di qualche sentiero si aprirà di nuovo come un fiore
indifferente al temporale che lo bagna
sempre nuova di colori.
La visione scintillante.

(foto mia, stamattina dopo il temporale)

20200617_081646

6 pensieri riguardo “E poi s’è aperta come un fiore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...