Scaricabarile e punti di vista

È come quando esci da un avvitamento controluce

con l’aeromodello

non vedi bene l’assetto e non perde quota

che il profilo alare è simmetrico.

Pensi sia dritto e tiri col pollice la leva del radiocomando, per cabrare

invece è capovolto, e lui picchia, e si panta nel terreno come un paletto

distruggendo il castello motore e mezza fusoliera,

fino alle ali, che saltano via.

E non lo vuoi ammettere

sarà che si son scaricate le pile,

o un disturbo, magari quell’autotreno che passa correndo lungo la statale

col Cb sulla stessa frequenza…

O come quelle foto di assembramenti di trenta di persone o più in vialetti che sembrano di una trentina di metri.

Poi conti i lampioni, almeno 15, alti quasi come le case e quindi distanti almeno 30 metri uno dall’altro.

E trenta persone in viali di più di mezzo chilometro non è un grande assembramento.

Ma va beh, è tanto per spostare la colpa sui cittadini indisciplinati.

Che poi i cittadini mica vogliono uscire

vogliono qualcuno che gli dica che si può uscire

per lamentarsi poi, se qualcosa va male, che li hanno fatti uscire,

o per lamentarsi poi, se va tutto bene, che li hanno tenuti in casa tre mesi e poi là fuori non c’era niente.

7 pensieri riguardo “Scaricabarile e punti di vista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...