Torneremo a correre ai prati

Intanto che il mondo fuori è vivo più che mai

qui dentro c’è una gran pena

per i prati vuoti, di bimbi e di giochi

per i narcisi senza spettatori

per le croci ai monti senza scalatori.

Da bimbo sognavo le stelle

nei sogni di un bambino

poi dal buio tra le stelle appariva sempre lei.

E si giocava al gioco dell’amore.

Ora che tutte quelle stelle brillano più che mai

non c’e nessuno in spiaggia

in riva al lago col naso insù.

Ma loro brillano

comunque

e ci chiamano

insieme al sole che disegna aloni

e arcobaleni in cielo.

È acqua che va, dalla terra al cielo

acqua che torna sempre, da un foro nella roccia

per scendere a lago.

Ed è così che torneremo, come acqua che scorre

a correre ai prati.

Dicono che l’uomo dimentica, e non impara mai

ma credo che stavolta

con un po’ piu di attenzione

su spiagge felici

il sole ci riscalderà.

Li porterò ancora al mare

e li farò giocare

vedrai come mi divertirò.

6 pensieri riguardo “Torneremo a correre ai prati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...