Novembre

https://www.larecherche.it/testo.asp?Tabella=Poesia&Id=55407

 

Oggi non c’è la caratteristica nebbia di Novembre
non importa che piova o che ci sia il sole,
la caratteristica nebbia di Novembre non c’è.

Non importa che i tetti siano bagnati
o inondati di sole che filtra tra i rami
l’ aria è limpida, chiara
si vede bene che non ci sei
e hai lasciato un addio,
e non rispondi.

E non vedi questa pioggia che scende.

20191117_111824

Amore V3.0 (due apparenti e uno pure)

1

Ci si litiga con l’ amore
che l’ amore è rosa
e come rosa ha spine.

Un giorno ti piazza un pugno in faccia
o nello stomaco
o più giù
e ti fa incazzare, e lo mandi affanculo
e lui ricambia e se ne va.
E sei sollevato
vai al bosco a cercare altre spine
e a raccontarlo ai rovi.

2

Hai preso quel pugno, si diceva
doloroso, sì
e se n’ è andato
ma lo sai che torna
torna sempre.
Ti togli le spine e non fai un cazzo
il resto non si sa.
E non andrai più al bosco.

3

Torna sempre, si diceva
lo sai, è una certezza, lo ha già fatto
e hai una paura folle che non torni.
Se per caso passi al bosco, in cerca di spine
non ne trovi neanche una.

Ma non state a crederci troppo
io non ne so nulla.

Oltre le mura di Gerico

Immagina le mura
prova, è facile,
ingrigite e piene di graffiti
tra una noncurata vegetazione.

Immagina che non ci siano cancelli
non è difficile,
sono aperti da anni ormai,
e tutti se ne sono andati
mangiando le rose.

Immagina una chiesetta,
col suo bel sagrato
circondato da alberi
e tra gli alberi una madonnina
e ti dà le spalle.

Ora immagina un bimbo
ribelle e fuggitivo,
vagabondo ed esploratore.
Troppo vagabondo e troppo esploratore.
Trovava sempre un pertugio tra quegli alberi
e uno spazio, e una panca
proprio davanti alla madonnina
sotto gli occhi della madonnina
tra le roselline selvatiche.

Immagina ora un pomeriggio in pace,
uno dei pochi,
si stava bene su quella panca nel verde
si scordavano i muri
la madonnina ascoltava in silenzio.

Questo è più difficile
lì non si poteva stare
ma lui, ricordi, era ribelle e fuggitivo.

Ma soprattutto, che parte delle mura stai immaginando?

 

rifugio1

AmoreV2.0

Ci si inginocchia, all’ amore
lo si guarda negli occhi
lo si consola
gli si asciuga le lacrime
gli si allaccia il cappottino
e le scarpine a velcro.
Se vuole ti appoggia la testa sul petto.
Lo si accompagna nella vita.
Alla fine si ricorderà di te.
Si tramanda, l’ amore.