Il volo di Volodja

Signore, quando a te arriveranno gli ultimi
scordati pure dai crisantemi
arriveranno con passo celere
perché a crepare sono sempre i primi
e quando arriveranno gli inutili
tagliando finalmente un traguardo
e quando arriveranno i timidi
uccisi da un sorriso, da uno sguardo
e quando arriveranno le lucciole
con i calli sui tacchi e sul cuore
e chissà con quale animo
saprai parlare loro d’amore
e quando arriveranno i fradici
vomitando grappe da due lire
e ti offriranno gli ultimi spiccioli
per un penultimo bicchiere..

( anche all’ ultimo è sempre il penultimo)

———————————————————————————————————————

 

E allora andiamo in là, un po’ più in là
Ancora un poco un poco un poco
Un po’ più in là, ancora in là
Sempre un poco un po’ più in là…

————————————————————————————————————————-

 

L’acqua, il cielo ed il bosco hanno mille colori
si, però qualcosa è cambiato..

Quasi fosse un’evasa, la primavera devasta
per sbaglio l’ho persino chiamato
“dammi un po’ da fumare?” non c’è stata risposta
lui dal fronte non è più tornato
ho chiesto “dammi un po’ da fumare?”
non c’è stata risposta
lui dal fronte non è più tornato.


 

Proprio un bel paradiso magnifico…


 

..scriveva versi sulla neve
e poi la neve svanirà, si scioglierà,
ma continuò,
la grande nevicata gettava
versi sul tappeto lieve,
lui rincorreva a bocca spalancata
cristalli di grandine di neve.
E lui salì sul suo landò,
ma non ci andò là, non ci andò là, non ci andò.


 

Sopra il frastuono…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...