Una lacrima sul viso

Qui, nel relax del vapore caldo di quest’ acqua
appoggio le dita sugli occhi e premo,
così, tanto per restare un po’ al buio
e immaginare di sfuggire alle beghe di questo mondo.
Roba da uomini duri eh..

E subito il buio si riempie di puntini colorati
come i chiodini dei giochi d’ infanzia
o come cristalli, che danzano, in movimento casuale.
Oh, non c’ è nessuna magia
non so la spiegazione scientifica
ma non c’ è nessuna magia.

Come tanti pixel si uniscono a fare un albero,
una casetta,
un sole in cielo che si fa subito un viso.
E c’è una lacrima sotto l’occhio
o credo che ci sia perchè me l’ hanno fatta notare
mi piace pensare che non sia un’ imperfezione dello sviluppo fotografico.
Premo ancora,
la lacrima s’ espande, si fa rossa,
piena di puntini in corsa,
la prima competizione per la vita.
Dura pochissimo, un lampo e torna subito il buio,
sono nella lacrima ora,
è l’ acqua dove sto,
dove stavo,
al caldo e al buio,
in silenzioso ascolto di un battito di cuore.

Lo so che è registrato in memoria
ma non ricordo l’ indirizzo
e poi ho questo fischio a tremila hertz
che confonde il silenzio e i battiti.
E poi l’ acqua s’ è fatta fredda,
sollevo un po’ le dita,
del buio resta solo un alone giallo,
al centro
che si allarga piano
mentre torna la vista.

Poi tornano anche le nuvole alla finestra.

m

Un pensiero riguardo “Una lacrima sul viso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...