La merla

Gennaio un tempo era un vecchio burbero e dispettoso, e aveva solo 28 giorni mentre febbraio ne aveva 31.
Era così dispettoso che aveva preso di mira una povera merla, che al tempo era nera e abitava al bosco in un accogliente nido.
Gennaio ogni volta che la merla usciva scatenava tempeste di neve, e gelo e rendeva il bosco una Selva oscura.
Tanto che la merla era costretta a rientrare senza cibo.
Ma un anno si fece previdente, accumulò scorte di cibo bastanti per tutto il mese e restò al nido al calduccio fino allo scadere del ventottesimo giorno.
Quando uscì Gennaio era così arrabbiato per la beffa che chiese in prestito tre giorni a febbraio, che non restituì più e divennero i giorni della Merla.
Tormentò ancora la Merla per tutti e tre i giorni con terribili tempeste e gelo tremendo, la Merla per sopravvivere dovette rifugiarsi in un camino e così ne uscì tutta grigia di cenere.
E così è anche oggi.

E’ una leggenda eh, ma non è che non sia vera. Solo non si sa se è vera.

Questa invece è vera:
Nonna era una Selva, una Selva luminosa, e sapeva di tè col latte, e biscotti.
Nonno invece era un Merlo, ma non so com’ era,
Però un giorno entrò nella Selva e naque una Merla.
La Merla che mi spia dal davanzale, o dalle rive di un fiume, quella che esce dagli alberi e mi rincorre per metri nei miei giri in bici.
La Merla che mi sognava davanti al lago.
E mi sognava così forte che sono nato.

(foto di una mia nipote)

gracchio alpino

Musica

Una volta che hai imparato ad amarla si fa sentire ovunque,
e la pioggia diventa il tappeto di sottofondo e ogni goccia un battito.
E ti trovi a cantare i suoni.
E ogni cosa è suono e ogni cosa ha un tempo.
Non puoi cambiare marcia fuori tempo,
nè spegnere la radio a metà battuta.
Il silenzio e la tranquillità non esistono completamente,
c’è sempre un muscolo in movimento
e un canto nella testa,
canta allora le tue poesie,
e fa che il canto non sia lamento.
Il canto è vita, è vivo, e va oltre..
ho già pronta una canzone.
Chissà se lei la danzerà..

ma forse preferisce una ninna nanna
per addormentarsi.