No name

Assegnare sempre un nome a una variabile
che ne ricordi il senso,
tipo
int lightPin = A0;
e
light = (analogRead(lightPin));
per leggere la fotocellula sul pin 0.

Sognavo stanotte,
sognavo di svitar bulloni
e togliere la testa
e poi il cilindro
da rettificare e ricromare.
Insomma sognavo dei fatti miei
e della gioventù
e che un pistone grippato in superstrada non è una bella cosa.
Sarà che 10 chilometri a piedi spingendo la moto restano impressi.

Si è presentata all’ input a non so che pin
mentre ero preso in questi fatti miei
e non so nemmeno come si chiamava
ma tirava forte,da dietro.
Alla vita.

Si faceva sempre più vicina
si sentiva il calore buono alle spalle.
Quando mi voltai, svanì, sciolta in me
o viceversa
o semplicemente non c’ era nulla.
o c’ ero io ma non solo io.

Resta un nome da assegnare a un pin
e a una variabile
che ne ricordi il senso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...