Una piccola poesia

C’era una piccola poesia,
che si rannicchiava sul mio petto
cullata dal respiro.

Stava così e dormiva,
così lontana coi suoi sogni senza tempo.
Nelle orecchie aveva il mio cuore
e il respiro era il ritmo del suo sognare
la mano sui capelli il vento che la spettinava in sogno.

Oggi è vestita del suo colore preferito,
non dirle che è rosa, è pink,
non sa che sono qui
col suo cuore di due anni in petto e non ci sta,
starà un poco a guardare in giro
magari addossata alla parete
poi sceglierà nuovi giochi e amici.
Mamma poi torna sempre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...