Figlio di un canto

Quando mia madre cantava
sulla passeggiata dal molo
a Villa Geno
stava creando gli occhi, e i capelli.
Quando mia madre cantava
già aveva in cuore le mie colorate vie.
Quando mia madre cantava
la vita era davvero rosa
e tra i cespugli di ortensie e di rose rosse
risuonava già una chitarra rossa.
Oggi si sente ancora quel canto nell’ aria
e le parole ci danzano sopra.

Vienimi ancora in sogno stanotte
cantami quel canto antico
che canto ogni giorno.

“C’est elle pour moi, moi pour elle dans la vie…”

10 pensieri riguardo “Figlio di un canto

Rispondi a tachimio Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...