Scordata

http://www.larecherche.it/testo.asp?Id=50185&Tabella=Poesia

L’ aveva scordato
quanto erano belli i giorni,
lei ormai lo faceva spesso.
Scordare.

Scordata, come uno strumento
in un’ orchestra di gigli rossi
al vento
non tiene il passo alla melodia.

Ma ne tiene uno in petto,
stretto al seno.
E’ solo che l’ aveva scordato.

(e la porterà via, ben accordata)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...